Magazine

"Casa & Bottega", ragazzi autistici e autonomia

Un laboratorio per ragazzi autistici, “Il tortellante”, nato in seno ad Aut Aut Modena onlus, per dar vita a un nuovo progetto,“Casa & bottega”, dove “casa” sta per

un appartamento in cui i giovani con autismo potranno imparare la vita autonoma mentre “bottega” sta per luogo di produzione e vendita di pasta fresca in cui gli stessi ragazzi potranno continuare a imparare un mestiere come stanno facendo da tre anni a questa parte grazie alla disponibilità di alcune nonne volontarie e alla collaborazione dello chef stellato Massimo Bottura.
Il progetto si rivolge a ventiquattro giovani dai 14 ai 25 anni che, oltre al laboratorio socio-occupazionale “Il Tortellante”, sperimenteranno anche, a rotazione e sotto la supervisione costante degli educatori, weekend di autonomia e altri brevi periodi lontani dalla famiglia nel nuovo appartamento didattico da sette posti letto, in vista del cosiddetto “dopo di noi”. Ma l’obiettivo è anche quello di fornire l’opportunità di uno sbocco professionale perché, finita la scuola si entra nel vuoto sociale.
Uno dei ragazzi lavora all’Osteria Francescana di Modena, il ristorante di Massimo Bottura. Lo chef e sua moglie Lara, infatti, sostengono anche il nuovo progetto “Casa bottega”, che mira ad auto-finanziarsi grazie alla vendita della pasta fresca. Con Casa & Bottega i loro prodotti saranno anche venduti, grazie a gruppi di acquisto che permetteranno di semplificare la distribuzione.e intanto insegna ai ragazzi con autismo a gestire da soli la propria quotidianità, a pulire casa, fare la spesa, cucinare e muoversi in città. Con l'esperienza del laboratorio, impareranno a vivere da soli, come accadrà quando i genitori saranno troppo vecchi per tenerli a casa. Saranno sempre seguiti e sostenuti dai volontari dell'associazione e dal personale dell'Ausl di Modena, ma l'idea è di aiutarli a sviluppare possibilità di mutua assistenza.